Perchè Fini non ci convince…

Secondo noi il partito si è irrimediabilmente diviso ed il divorzio è l’unica soluzione possibile.La ragione del nostro pessimismo nasce proprio dall’alta opinione che abbiamo di Gianfranco Fini.Noi in questa situazione spiacevole ci schieriamo tra i delusi perchè siamo tra i “reduci” del 93′,quando con entusiasmo assistemmo al nuovo e definitivo  “sdoganamento” della Destra in Italia in occasione delle Elezioni Comunali a Roma che vedevano Rutelli favorito contro un Fini in grande rimonta.Noi pur non provenendo dalla Destra missina nè avendo simpatie per quel partito giudicammo coraggiosissima l’intuizione del Cavaliere che semplicemente iniziava così a scardinare la cultura cattocomunista imperante in Italia.In molti,”Finiani” compresi,non hanno mai ringraziato abbastanza Silvio Berlusconi per il coraggio e l’intuito da statista allora dimostrato che ha portato anche in Italia la politica dell’alternanza e la fine della dittatura culturale della Sinistra.Da allora in poi abbiamo assistito ad una crescita politica di Gianfranco Fini,da oscuro “camerata” a Leader nazionale ed internazionale.Vedere un giorno Fini a Palazzo Chigi sarebbe stata una grande rivincita democratica per noi ragazzacci del 93′

Fino ad arrivare ad oggi.

Fini non ci convince per una ragione semplice semplice:perchè un politico come lui non può sbagliare i tempi dei suoi interventi in modo così clamoroso.Il Governo e la Maggioranza di Centro-Destra contro tutti i pronostici e contro tutti i Poteri Forti nazionali ed esteri ha sbaragliato nelle urne la casta dell’immobilismo che continua a bloccare il Paese da oltre vent’anni.Finalmente si apriva nei fatti e non nei salotti o peggio nelle commissioni parlamentari la stagione delle riforme,finalmente un Governo ed una maggioranza aveva la possibilità di continuare ad agire e non solo di sproloquiare.E tutto questo perchè gli Elettori nel segreto dell’Urna celebrando la Democrazia,avevano dimostrato più lungimiranza e pragmatismo di quasi tutta la sedicente classe dirigente del Paese.

Si stava per aprire una bella stagione per il Centro-Destra italiano e per l’Italia.Ogni politico DI DESTRA con un minimo di amor proprio oltre che con un minimo di amore per il Paese avrebbe colto al balzo la possibilità di cambiare davvero e così di passare alla Storia.Fini poteva semplicemente cogliere l’attimo e giocarsi le sue carte direttamente tra tre anni.Invece Fini decide,incredibilmente di mandare tutto all’aria oggi,inimicandosi  gran parte dell’elettorato di Centro-Destra, condannando di fatto il Governo all’immobilismo e la Maggioranza alla guerriglia parlamentare.Basta dire questo per avere dei seri dubbi sull’operato di Gianfranco Fini perchè delle due l’una:o si è lasciato malconsigliare ed ha agito di impulso,oppure si tratta dell’ultima,disperata carta che i Poteri Forti si giocano per impedire le riforme

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: