Sindrome Francese

Si è partiti con lo spettacolo della grave disorganizzazione del PdL,si è continuato con con la sceneggiata,secondo noi antidemocratica, del T.A.R ,e si è arrivati logicamente alla disaffezione degli Elettori che hanno,almeno fin’ora,preferito il mare alle urne.Affluenza bassissima,quasi un Record, e conseguente Sindrome Francese per il Centro-Destra che rischia di portare a casa un risultato magrissimo rispetto alle previsioni.Certo,non si tratta ancora di disfatta nè tantomeno di inversione di tendenza visto che il Centro-Sinistra non può certo cantare vittoria per delle Elezioni così gravemente compromesse da fattori esterni (e per una scarsa affluenza che riguarda anche i loro elettori),ma l’amarezza comincia a serpeggiare specie tra le fila del PdL .E’ sempre istruttivo constatare che a Sinistra i sinceri “Democratici” fanno il tifo affinchè le Liste vengano escluse e gli Elettori non vadano a votare,ma questa è un’altra Storia.Domani tireremo le somme di questa tornata elettorale anche se si comincia già apertamente a parlare di buon risultato se si riesce a portare a casa solo quattro Regioni.Grande delusione o giornata ancora aperta alle sorprese visto che il distacco appare in tutte e tre le Regioni in bilico,davvero esiguo?

Bookmark and Share

Advertisements
Explore posts in the same categories: Cose Così

3 commenti su “Sindrome Francese”

  1. Giuseppe Del Giudice Says:

    E’ anche una questione di “cultura politica”…vedere i simpatizzanti di sinistra applaudire all’esclusione di una Lista fondamentale alle Elezioni o come mi è capitato di vedere oggi,gioire alla notizia della scarsa affluenza alle Urne…è davvero istruttivo.

    Poi il dato è politico:la Polverini c’è persino senza Lista PdL perchè gli elettori del PdL ci sono!!!Altro che Partito di Plastica!!!

  2. romain Says:

    se avessero escluso un partito di sinistra, per esempio il Pd, in Italia ci sarebbe stata la rivoluzione…

  3. lux Says:

    mah… ancora contro il tar?
    fosse successo alla sinistra di non presentare in tempo le liste, non ci sarebbe stato nessun decreto e saremmo qua a farci delle grasse risate magari spiegando a destra e a manca quanto è importante il rispetto delle regole.
    susu, un partito serio si prende le proprie responsabilità


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: