Regionali,cerchiamo di non dare i numeri…

Quando si fanno dei pronostici elettorali sarebbe bene tenere distinte la Politica dalla Matematica oltre che dalla  Propaganda.Il giorno dopo le Elezioni si sentirà parlare  di “risultato eccezionale” e magari anche “di rilevanza nazionale” in caso di vittoria oppure di “tenuta” o di “voto con rilevanza locale” in caso di sconfitta.Si sentirà pure dire che “il Governo è ulteriormente legittimato ad andare avanti!” oppure che “il Governo deve dimettersi!”.Questa regola vale per tutti i Partiti e tutte le Coalizioni in modo indifferente ed interscambiabile da quando è nata la cosiddetta Seconda Repubblica.Questo è un esempio appunto di Propaganda.

Adesso ragioniamo un pò di dati elettorali visti però usando il metro della Matematica semplice.Ci sono state varie tornate di Elezioni Regionali negli ultimi due o tre anni ed attualmnte la situazione è la seguente per le 20 Regioni italiane (aggiungendo un asterisco alle Regioni dove si vota Domenica prossima) :

Valle d’Aosta

Piemonte *

Lombardia *

Veneto *

Trentino Alto-Adige

Friuli Venezia-Giulia

Liguria *

Emilia Romagna *

Marche *

Umbria *

Toscana *

Lazio *

Abruzzo

Molise

Campania *

Basilicata *

Puglia *

Calabria *

Sicilia

Sardegna

La situazione è di 12 Regioni per il Centro-Sinistra,7 Regioni per il Centro-Destra ed 1 per una Lista Autonomista.Domenica prossima si vota in 13 Regioni,11 governate dal Centro-Sinistra e 2 dal Centro-Destra.Nelle altre si è votato di recente.Lunedì prossimo si tireranno le somme,ovvero si vedranno quante Regioni saranno governate dal Centro-Sinistra e quante dal Centro-Destra e quindi chi ha guadagnato consensi e chi invece ne ne ha persi e considerando anche il “peso” diverso delle Regioni,tenendo presente cioè il numero di abitanti,il PIL ed altre cose (le Regioni,purtroppo,non sono tutte uguali),e si vedrà quante Regioni amministra il Centro-Destra e quante ne amministra il Centro-Sinistra.Il resto dei discorsi,i “5 a 8″,”bastano 3” o i “4 a 9” sono tutte balle…ed il PdL come al solito ci casca.

Poi sarà il turno delle valutazioni Politiche.Noi per esempio riteniamo che una sfida importante,più importante delle altre è quella del Piemonte poichè da lì si vedrà se il PD “regge” nel Nord e se la stategia dell’UdC risulta avere delle basi oppure se il PdL e la Lega continuano a rimanere gli unici interlocutori credibili in Padania.Nel Lazio invece la sfida è tutta in perdita per il PD poichè se vince la Bonino sarà considerata una vittoria del T.A.R. e non certo del Centro-Sinistra,mentre una vittoria della Polverini sarebbe un trionfo per il Centro-Destra e per il PdL.In Puglia invece si consuma tutto il dramma del Centro-Destra poichè una Regione con una schiacciante maggioranza moderata viene regalata alla Sinistra mostrando impietosamente tutte le lacune a livello locale del PdL di contro alla grande abilità di manovra dell’UdC.Una eventuale vittoria di Palese sarebbe anche qui un miracolo ed un trionfo per il PdL.In tutte le altre Regioni non dovrebbero esserci sorprese e se ce ne dovessero essere sarebbe in ogni caso una tragedia per chi le dovesse subire.

Tutto sommato vista la disastrosa Campagna Elettorale fatta dal PdL,visti i pesanti condizionamenti esterni esercitati dalla Magistratura e dai Poteri Forti non andrà tanto male per il PdL.Vedremo se il trend positivo di questi ultimi anni,con la conquista della Sardegna,dell’Abruzzo e del Friuli,sarà confermato o subirà un rallentamento.Ma da Martedì in poi Berlusconi avrà altro di cui occuparsi e preoccuparsi

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

5 commenti su “Regionali,cerchiamo di non dare i numeri…”

  1. Giuseppe Del Giudice Says:

    Incredibile…si fanno ironie anche sull’augurio fatto da Berlusconi che il rafforzamento della ricerca porti alla sconfitta peraltro di un male di cui anche lui stesso ha sofferto…Sinistra alla frutta…

  2. titti Says:

    non credete anche voi che il risultato migliore sarebbe la sconfitta del cancro in tre anni? io lo voterò, cosi mio nonno starà bene di nuovo

  3. Giuseppe Del Giudice Says:

    Infatti era giusto fare un resoconto generale rispetto a tutte le 20 Regioni.Poi è chiaro che vincere solo in Lombardia e Veneto sarebbe una sconfitta,ma è davvero poco probabile…

  4. mecul30cm Says:

    Il Suo commento e’ sicuramente da apprezzare. Condivido pienamente la sua analisi.

    • mecul30cm Says:

      Se il PDL avra successo anche in due o tre regioni nelle prossime elezioni e’ da considerare un buon risultato. (naturalmente in piu’ di quelle che gia amministra).


I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: