Se Bersani e Di Pietro si preoccupano che gli italiani possano votare…

Aspettate un pò tutti quanti,ragioniamo un momento con più calma.Ok,siamo dei fessi che sostengono un Partito di Plastica,gestito da un branco di incompetenti.Su questo non ci piove ed ora dobbiamo anche prenderci le giuste critiche ed i giusti sfottò degli avversari e di tutti gli italiani.Cosa resterà del PdL dopo questo voto è tutto da vedere perchè sicuramente le Elezioni andranno malissimo e ci saranno chiarimenti che porteranno quasi sicuramente una scissione dell’ala finiana.Ma aspettate un attimo tutti quanti.Innanzi tutto cominciamo con il dire che Il Caso Piemonte,di cui non si sta parlando,a me sembra mettere tutta questa situazione sotto una luce un pò diversa.Nella  Regione più in bilico in assoluto con  l’ammissione di una Lista Civetta con valutazioni palesemente discutibili,il Tribunale,ancora una volta,mette i bastoni tra le ruote al Centro Destra,e qui senza scuse.Staremo a vedere ma consideriamo che non c’è solo il “caso Lazio” (su cui pende,e bene ricordarlo,anche una denuncia penale e ci sarà comunque un ricorso al TAR (con motivazioni abbastanza consistenti) ed eventualmente uno al Consiglio di Stato,quindi fra qualche giorno staremo magari qui a dire che alla fine avevamo ragione noi) ma più casi dove viene a galla anche,diciamo anche e non solo,il solito malcostume dei due pesi e delle due misure adottati dai Tribunali italiani.Quindi piano con l’autocritica e cerchiamo anche di avere una visione più generale della situazione anche alla luce della denuncia appena presentata proprio da Formigoni.Ma la cosa che sta davvero diventando irritante è l’atteggiamento di Bersani e di Di Pietro.Ma di cosa hanno paura?Se il Governo dovesse sanare questa situazione con un ddl o con un Decreto in base a che cosa si andrà in giro a sostenere che “c’è un tentativo di Golpe”?Perchè adesso,e va bene gli sfottò (meritati) e va bene le lezioncine dei sedicenti giuristi (da dimostrare),il danno d’immagine sarà forse determinante,ma sostenere che permettere ai cittadini di votare democraticamente è “un golpe” è davvero il massimo,che ci fa capire la malafede di questi signori.Allora forse non ha tutti i torti chi comincia a sentire la solita puzza di bruciato,il solito trabocchetto che ogni volta che ci sono delle Elezioni,trasforma la Campagna Elettorale in un teatrino dove non si parla più di programmi e di candidati ma si attende speranzosi che una Sentenza di qualche Tribunale assegni la vittoria a tavolino alla parte che non riesce più a vincere nelle urne.

Bookmark and Share

Advertisements
Explore posts in the same categories: Italia

2 commenti su “Se Bersani e Di Pietro si preoccupano che gli italiani possano votare…”


  1. OK,è una vergogna,ma purtroppo è uno scandalo nazionale,non del PdL…

  2. alex Says:

    Giro il web cercando qualcuno che mi spieghi cosa ha fatto il pdl per i lavoratori dipendenti e i disabili come mio cugino. Qui c’è qualcuno che lo sa?


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: