E questa sarebbe l’Antimafia?

Da tempo assistiamo sgomenti allo show di “Vito Ciancimino jr.” che rilascia,ad orologeria,”dichiarazioni” sempre più improbabili e sempre più grottesche oltre che contraddittorie,sulla presunta “Trattativa tra Stato e Mafia” che si sarebbe tenuta agli inizi,così dicono,degli anni 90°.Tutta questa storia di diritto sta per entrare a fare parte non già dei “Grandi Misteri Italiani” ma delle grandi Bufale Italiane di cui è costellata la vita politica,e non solo,di questo nostro Paese e buone solo per scaldare gli animi di una Sinistra alla frutta e sempre più violenta.Francamente a leggere le stupidaggini riportate da alcuni grandi quotidiani nazionali del mafioso Massimo Ciancimino c’è da restare senza parole e per molte buone ragioni.E’ una commedia, una parodia di un Processo,una sceneggiatura di Mel Brooks più che una seria indagine antimafia perchè si commette,volutamente,sempre lo stesso errore:le dichiarazioni di questo cialtrone sono prive di riscontro e tali resteranno poichè si basano non su dati oggettivi,su prove che il buffone di turno non potrà mai esibire ma sempre e solo sul “sentito dire”,su illazioni,sulla parola di un mafioso contro la parola di altre persone (ma ovviamente fatte in favore di telecamera!).Sembra una barzelletta in stile “mi ha detto mio cugino” solo che qui al posto del cugino c’è il padre (ovviamente morto,e che quindi non può aggiungere,smentire o confermare) a la Elio e le Storie Tese.Di questo scandalo dell’antimafia militante,dei professionisti dell’antimafia ne abbiamo già parlato ampiamente ma rimaniamo senza parole nel vedere che si continua,diabolicamente,a perpetrare palesi ingiustizie,ad utilizzare sfacciatamente i pentiti di turno per imbastire processi basati su fregnacce inventate al momento,su cui non ci sarà mai uno straccio di prova ,a seconda delle necessità politiche del Centro-Sinistra.Poi lo scandalo giuridico sotto gli occhi di tutti e su cui nessun Luminare del Diritto ,ed in Italia ce ne sono tanti (spesso sedicenti), ha il coraggio di intervenire:si continua ad indagare ed a fare Processi a Berlusconi anche quando il Presidente del Consiglio non è nemmeno imputato,perchè questo è il fine ultimo di buffonate come queste.Noi non sappiamo come e quando agire per fermare lo scandalo dei pentiti ad orologeria utilizzati dagli Ingroia di turno per fini politici,ma crediamo anche che un Paese come l’Italia non può più permettersi che la sua Storia venga scritta da mafiosi,terroristi e criminali come vorrebbe invece la Sinistra e certa Magistratura…

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: