Le Grandi Battaglie del PD:i panini McDonald’s

Il PD continua a dimostrarsi un Partito unito,soprattutto,e teso a battaglie politiche importanti e fondamentali per la crescita del Paese.Dopo aver passato qualche giorno ad interrogarsi sui capelli del premier,già reduci dalla fondamentale battaglia sulla giacca che indossa il premier in un anno in cui ci si è occupati della salute e delle abitudini sessuali,sempre del premier,una nuova battaglia di civiltà vede in prima linea il partito ex-Loft e la sua “corrente” ambientalista guidata da Ermete Realacci:i panini McDonald’s McItaly…

“Il Ministro Zaia, sempre cosi’ giustamente sensibile a difendere le produzioni agricole made in Italy , e’ certo che l’hamburger pubblicizzato sia fatto di carne nostrana e che tutti i prodotti che ‘parlano italiano’ di McDonald’s vengano davvero dai nostri campi? Il Ministro Zaia, insomma, e’ sicuro che il suo Ministero non stia patrocinando una pubblicita’ ingannevole?”

Il dubbio è più che legittimo ed è fondamentale per la salute dei tanti giovani che vanno da McDonald’s a farsi avvelenare lo stomaco,ma a quanto ritiene Realacci,anche l’animo perchè sarebbero vittime di una occulta pubblicità ingannevole ordita dal Ministro Zaia e dal solito Governo Berlusconi.La risposta del Ministro Zaia non si è fatta attendere,rispondendo anche ad una ipocrita ed invidiosa critica del solito Guardian,il giornale di gossip britannico.

“Milioni di agricoltori europei soffrono la più grave crisi economica dopo il ’29. L’operazione McItaly porta nelle tasche di quelli italiani, ogni mese, tre milioni e 448 mila euro di reddito aggiuntivo…proveremo anche a ‘convertire gli infedeli’ di sinistra, che mai si sono sporcati le scarpe di terra e che nei supermercati, dopo una quotidiana filippica contro chi vuol fare della qualità un diritto di tutti e non un lusso di pochi, si dirigono direttamente nel reparto Organic Food, con il portafogli gonfio e la coscienza leggera“…

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Bufale Sinistre

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: