La pazienza è Finita…

Il Fuori Onda è solo l’ultimo atto della commedia (anzi della Comica Finale per citare lo stesso ex Leader di AN) con cui Gianfranco Fini sta facendo perdere,volutamente (perchè è abbastanza chiaro che lo ha fatto apposta,altro che “parole rubate dai microfoni”),la pazienza agli elettori del PdL.Inutile girarci attorno,Fini sta scherzando con il fuoco.Elencheremo alcune cose che proprio non vanno.

1° Gianfranco Fini è Presidente della Camera.Se vuole intervenire ogni santo giorno parlando da Leader del PdL può farlo ma deve dimettersi ed accettare che le sue posizioni siano minoritarie nel suo stesso partito (anche in quello vecchio!).

Le sue posizioni sono legittime ma,appunto,minoritarie nel PdL e soprattutto non corrispondenti al programma elettorale con cui il Centro Destra ha vinto le Elezioni.E’ pretestuoso e scorretto ribadirle ogni giorno solo perchè,appunto,si è Presidenti della Camera e quindi si parla da una posizione privilegiata.

3° Il PdL e la Lega hanno una linea chiara sulla Giustizia e sull’assalto a Berlusconi e soprattutto su Spatuzza,un millantatore,mafioso di mezza tacca,assolutamente non credibile e chiaramente “istruito” dai PM.Se invece Fini lo considera credibile,lo dica apertamente,ma per noi sarebbe una cosa molto grave.

Siamo davvero sfiniti di assistere a questo continuo attacco al Presidente del Consiglio perfino dal suo probabile successore (che quindi sbaglia clamorosamente strategia a lungo termine,evidentemente mal consigliato dai Poteri Forti,come Casini) poichè su quasi tutta la linea si posiziona fuori dal PdL o almeno dalla grande maggioranza del PdL.Quindi chiediamo quanto segue al PdL.

1° Definire chiaramente quali sono le legittime Correnti interne al Partito affinchè gli elettori possano rendersi conto delle varie posizioni dei vari leaders del PdL.

Una Legge Elettorale che integri le preferenze affinchè sempre gli elettori decidano quali politici e di quale corrente,premiare con il Voto.

Il Centro-Destra si è ritrovato troppo spesso delle serpi in casa.Prima l’UdC che ha fatto naufragare (quasi) la Legislatura 2001-2006.Poi l’abbandono di Casini.Adesso Fini e la sua Corrente che contrastano apertamente il Programma Elettorale votato dagli elettori del PdL nelle scorse Politiche (perchè è questo il vero nodo da sciogliere,non la legittimità di poterla pensare diversamente).Adesso basta.Il PdL chiarisca se andare a votare per un Programma ha ancora senso,oppure se dobbiamo rassegnarci a sopportare ancora il malcostume da Prima Repubblica per cui si raccolgono voti a Destra ed in Parlamento si trasformano in voti di Sinistra.Perchè in questo caso,da orgogliosi Meridionali quali noi siamo,la prossima volta,per essere sicuri,voteremo per la Lega Nord e senza nemmeno troppe esitazioni.

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: