Bocciata l’Euro-Buffonata anti-italiana dell’Idv e del PD

FRANCE/

Il Parlamento della UE ha respinto tutte le risoluzioni presentate dai Gruppi IdV e PD ma anche PdL sulla esistenza di un “caso Italia” per quanto riguarda la Libertà di Informazione.Non ha ritenuto conveniente, nonostante l’antiberlusconismo militante di tanti euro-coglioni italiani e non,“sputtanare” un Paese attraverso le sue Istituzioni e soprattutto in spregio alla realtà dei fatti.Sarebbe stato addirittura imbarazzante sancire che in Italia non c’è libertà di Informazione mentre facendosi un giro in una qualunque edicola del Belpaese,o guardando qualunque canale TV,un qualsiasi cittadino europeo in visita in Italia avrebbe con sgomento scoperto che è quasi il contrario di quello che vanno cianciando le Opposizioni italiane ed anti-italiane.Meglio così.

“La sorpresa nasce soprattutto dal fatto che l’aula plenaria di Strasburgo aveva in precedenza bocciato con una discreta maggioranza sia le risoluzioni del centrodestra (quella comune e quelle dei singoli gruppi) sia gli undici emendamenti presentati dal Ppe al testo del centrosinistra. Inoltre, ancor più FRANCE-EU-ITALY-PRESSsorprendente, la bocciatura della risoluzione del centrosinistra è arrivata dopo che il Parlamento aveva approvato le singole parti del testo. L’esito del voto è stato accolto con esplosioni di giubilo dei parlamentari del Pdl, che davanti all’aula hanno definito la sinistra italiana «drogata dalla cultura dell’odio contro Berlusconi”

A parte le giuste esplosioni di giubilo del deputato Speroni che noi condividiamo appieno e che idealmente indirizziamo verso i nostri simpatici avversari,c’è da notare l’incredibile atteggiamento del deputato dell’IdV Pino Arlacchi che oltre a commentarsi da solo la dice lunga sullo stato mentale di molti esponenti dellìopposizione:

“Quello dell’Europarlamento è stato un voto determinato da «pressioni e minacce ad altissimo pino-arlacchilivello». Lo denuncia Pino Arlacchi, eurodeputato dell’Italia dei Valori (gruppo Alde), che accusa il Ppe di aver influito in maniera irregolare sul risultato delle votazioni. «Ognuno usa le armi che gli sono proprie – ha affermato Arlacchi durante una conferenza stampa dell’Idv -: noi la trasparenza mentre loro si muovono sul piano delle pressioni e delle minacce. Senza, il risultato sarebbe stato completamente diverso. È difficile lavorare in queste condizioni – ha concluso Arlacchi -. Il “berlusconismo” come metodo di lavoro si è allargato su tutta l’Europa

Questo delirio allo stato puro è tra quelli da incorniciare…è da antologia della Coglioneria elevata a metodo di Pensiero,piuttosto.Siamo contenti che in Europa nonostante il diffuso sentimento anti-italiano che c’è un pò dappertutto si riesca ancora a ragionare ed a fermarsi in tempo almeno di fronte all’evidenza prima di scadere nel ridicolo.Ascoltando invece le incredibili frasi di Arlacchi  siamo sicuri che in Italia l’IdV,il PD e tutte le Lobby antiberlusconiane non si fermeranno di fronte a nulla.Questi signori sono assolutamente unfit a governare il nostro Paese,inutile a questo punto una ricerca di riforme condivise.Sad but True…

Bookmark and Share

Advertisements
Explore posts in the same categories: Bufale Sinistre

2 commenti su “Bocciata l’Euro-Buffonata anti-italiana dell’Idv e del PD”


  1. Era spiegato anche nel post,ma come mette in evidenza anche l’articolo del Corriere,proprio per questo è stata una sorpresa…insomma,non c’è nessun caso Italia,e non può essere altrimenti,basta guardare la TV,andare in edicola ecc.ecc.ecc…

  2. tabache Says:

    Informatevi prima di parlare perfavore.

    è stata bocciata ANCHE quella presentata dal centro destra che sosteneva l’ASSENZA di una situazione di minaccia della libertà di informazione in Italia. Quella presentata dal centro sinistra è stata bocciata per soli 3 voti, quella del centro destra di 25.
    http://www.adginforma.it/Liberta-di-stampa-Bruxelles-boccia-le-risoluzioni.html

    insomma… diciamo che sono un pò indecisi.


I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: