Anche Felice Belisario tra Manifestazioni,Querele e la solita Ipocrisia

24047178153bcdc01c93

Ennesima prova di grande coerenza dell’Italia dei Valori ed in particolare del suo esponente lucano Felice Belisario,come ben riportato dal Blog Camelot Destra Ideale.
Anche il nostro,molto impegnato nella battaglia contro il Regime del Cavaliere ed a favore della Libertà di Stampa,si lancia in importanti e profonde riflessioni sull’Informazione nel nostro Paese e sul tentativo di zittire le voci contrarie portato avanti dal PdL:

“La libertà di stampa e l’indipendenza dei giornalisti sono in pericolo!C’è una differenza sostanziale tra chi, come noi, rispetta l’autonomia dei giornalisti e chi vuole mettergli il bavaglio. (…) E’ questa la differenza tra noi e Berlusconi.Nonostante le aspre critiche e nonostante la minaccia di Vespa di non invitare più esponenti dell’Idv, non abbiamo mai pensato di chiedere la chiusura di Porta a porta. Per questo l’Idv sarà in piazza sabato prossimo”

Nientedimeno (a parte che non mi risulta che Vespa abbia mai detto una cosa simile,semmai il contrario)…ma anche Belisario cade nella trappola dell’ipocrisia (e del ridicolo involontario) in cui sono Maestri D’Alema e Di Pietro.Infatti anche il nostro esponente dell’IdV,neo eroe dei giustizialisti arrabbiati potentini ha querelato il Quotidiano della Basilicata,peraltro quotidiano nettamente schierato con il Centro Sinistra,reo di aver sollevato dubbi sulla moralità tanto sbandierata ma poco praticata dal Partito di Di Pietro.Anche la risposta del Direttore del Quotidiano della Basilicata era abbastanza divertita viste le minacce di querela di Belisario:

“Caro senatore, Ti ho molto apprezzato quando hai indossato la coppola storta davanti a Montecitorio per sbeffeggiare l’attuale governo, mi dispiace che quel copricapo ti sia rimasto metaforicamente in testa per ammonire la libera stampa.Le tutele cui alludi non m’impensieriscono. Mi fanno un po’ sorridere. Perché ricordano quelle del presidente Silvio Berlusconi nei confronti degli illustri colleghi di Repubblica e Unità. Risulterebbe comico che il capogruppo romano del più ferreo partito d’opposizione abbia atteggiamenti da imperatore nella sua regione.”

Insomma come D’Alema anche Belisario si iscrive al gruppo di Quelli che la stampa è libera se fa le pulci agli altri,se le fa a noi li quereliamo.Quelli che la vita privata degli altri va giudicata,la nostra è “Privacy”.Quelli che,come si sosteneva ieri sera a Ballarò in una delle puntate più surreali (e peggio riuscite) fotografare ed origliare di nascosto in casa d’altri è informazione,fotografare un signore dal barbiere in pubblico,è inquietante…

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Basilicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: