Il PD affonda tra Killer virtuali e Killer reali…

PD-Partito-Defunto

Per ben due volte la parola “Killer” è stata accostata per fatti di cronaca al Partito Democratico,e già questo di per sè dovrebbe suscitare ben più di una preoccupazione al futuro Segretario.Due fatti di cronaca assolutamente slegati l’uno dall’altro ma che fanno emergere alcune antiche contraddizioni mai risolte dai vecchi e nuovi leaders del Centro-Sinistra italiano.

Il primo episodio fa un pò sorridere e riguarda un giovane dirigente locale del PD modenese che si è lasciato un pò andare nei giudizi “politici” su Facebook.

“Così, Matteo Mezzadri, cresciuto a pane, politica e aceto balsamico, l’aceto l’ha messo pure sul web. Sulla sua pagina Facebook ha buttato giù due righe: «Ma santo cielo, possibile che nessuno sia in grado di ficcare una pallottola in testa a Berlusconi?». Testuale. Della serie: cercasi killer per far fuori il premier. Immediati i commenti degli internauti amici. Due approvano il Mezzadri-pensiero, mentre un terzo, lo placca: “Matteo che dici? Le pallottole non si tirano in testa a nessuno! Lo sai che ti stimo ma non dire queste cose che non rendono giustizia alla tua intelligenza!”

Episodio anche un pò comico (ma non troppo) e sicuramente più “leggero” del secondo…il Killer della Camorra che ha ucciso il consigliere comunale a Castellammare di Stabia era iscritto al PD:

“Nuova e sconcertante sorpresa nella vicenda di Gino Tommasino, il consigliere comunale stabiese assassinato il 3 febbraio scorso. Catello Romano, fermato sabato scorso dalla squadra mobile di Napoli con l’accusa di aver fatto parte del commando omicida e poi evaso calandosi dal balcone dell’albergo dove, in qualità di collaboratore di giustizia, era stato mandato, fino a ieri era un tesserato del Pd; la tessera l’aveva ricevuta nello stesso circolo di Tommasino, quello di corso Vittorio Emanuele”.

Chiariamo subito:i due episodi non sono assolutamente paragonabili o collegati e non c’è nessuna responsabilità del Partito in nessuno dei due casi di cronaca.Inoltre personaggi simili possono esserci (e ci sono) in TUTTI gli altri Partiti.Questa è una precisazione doverosa.

La nostra riflessione è diversa ed è solo politica.Si rendono conto nel PD di dov’è arrivato il livello di odio antiberlusconiano che si respira tra i suoi militanti?A chi è 4874921bbd3b3_zoomgiovato montare un clima di guerra ideologica e di odio verso il CentroDestra visto come il male assoluto tanto da sperare nella morte del suo Leader?Conviene continuare su questa falsariga?C’è un’intera generazione di militanti e simpatizzanti cresciuta a pane ed antiberlusconismo  che non sa parlare d’altro e basta farsi un giro su Facebook per trovare migliaia di giovani di “sinistra” che usano lo stesso linguaggio del povero Matteo Mezzadri.Questa generazione convinta che la politica è parlare male di Berlusconi rappresenta una sconfitta culturale per la Sinistra italiana.

Per quanto riguarda il secondo episodio:con quale presunzione il Centro-Sinistra osa ancora agitare la “questione morale” contro gli altri partiti?Ci si vuole o no annozero_24_settembrerendere conto che la lotta alla Criminalità Organizzata non è un’arma politica che attraverso inchieste-bufala e trasmissioni televisive ridicole si può scagliare contro gli avversari,ma un problema serio,che riguarda tutti e con cui è meglio non scherzare.

Due episodi di cronaca che rivelano ancora di più quali e quanti problemi abbia il Centro-Sinistra italiano che risulta essere,in questo momento,assolutamente unfit a governare il nostro Paese perchè crediamo che nel Partito Democratico oggi nessuno sarebbe in grado di ragionare freddamente sui problemi che abbiamo sollevato.Difatti in tutti e due i casi il Partito Democratico,sfiorando il ridicolo,ha creduto bene di tranquillizzare tutti e di chiudere la vicenda con una precisazione burocratica in stile sovietico:“i due iscritti sono stati espulsi”…allora siamo tutti più tranquilli.

ARTICOLI CORRELATI:“Uccidiamo a badilate (o con lapidazione) Berlusconi”, gli effetti della campagna d’odio de la Repubblica e di Di Pietro – Camelot Destra Ideale

Bookmark and Share

Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: