Nel PD tanti leaders ma nessuna linea politica

convenzionepd-large

Altro che Congressi,Primarie e nuovo Segretario.Nel PD non c’è una resa dei conti solo perchè tutti nel Partito si rendono conto del pericolo di fuga degli elettori verso l’IdV,l’UdC e perfino verso la Lega Nord ed il PdL,ma in compenso tanta confusione e molti battibecchi,i soliti insulti (al premier).Francesco Rutelli è riuscito addirittura a non-uscire da un Partito-mai-nato…un comizio di due ore di Forlani era molto più comprensibile.Franceschini dice di voler battere Bersani e Marino ma solo per chiamarli con sè,per dirigere il Partito.Bersani vuole un nuovo Ulivo,Marino un PD più radicale.Stato confusionale puro,ben descritto da L’Occidentale: “Scrive all’Unità Giorgio: ‘Ho votato per Bersani ma mi piace Franceschini’”,cosi’ scrive un militante a L’Unità…perfetto,idee molto chiare.

Travaglio-SantoroInutile girarci attorno: qualunque sarà il nuovo Segretario del PD ci sono solo due strade da seguire.La prima è quella di abbandonare le alleanze e correre da soli puntando alle Politiche del 2013 ed arrivando a quella data con un Partito più fresco ed un programma più preciso.La seconda è quella di ri-fare L’Ulivo (bella novità!) quindi cercando di riformare un cartello elettorale alleandosi con tutto ed il contrario di tutto con l’antiberlusconismo come unico collante ed unico punto del Programma condiviso.

I segnali che si hanno indicano,purtroppo,che ancora una volta la Sinistra italiana non priva di L'ULIVOvoti,non priva di leaders ma terribilmente priva di idee politiche,sceglierà la seconda strada condannando il Paese allo scempio mediatico-giudiziario che abbiamo potuto vedere negli scorsi Mesi,ancora per parecchio tempo.Il PD continuerà a seguire l’IdV nelle piazze e continuerà a rimanere succube dei Poteri Forti semplicemente perchè non ha la necessaria cultura politica per poter diventare una Sinistra moderna.ber--180x140Aver liquidato l’esperienza Socialista come una Storia di manigoldi e ladruncoli ha fatto in modo che il più grande Partito della Sinistra italiana sia solo una somma tra ex-comunisti ed ex-democristiani di sinistra,con tutti i limiti politici di chi ha questo background alle spalle non mitigato da una componente riformista e socialdemocratica vera.Il povero Veltroni ci aveva provato a riabilitare Craxi,ma nessuno gli ha dato retta.

Paradossalmente ci sono molti più ex-Socialisti e riformisti nel centro-Destra che dipietro01nell’opposizione,e fin quando a Sinistra addirittura ci si vanterà di questo continuando a chiamare “ladri!” i socialisti e seguendo i neo-squadristi dell’IdV ed i vari “manettari” alla Travaglio,speranze di avere anche in italia una Sinistra moderna non ce ne saranno per parecchio tempo e risulterà anche inutile scegliere un nuovo Segretario,perchè rimanendo così le cose,il capo del centro-sinistra già c’è e si chiama Antonio Di Pietro.

Articoli Correlati: L’asilo Pd: Franceschini e D’Alema peggio dei bambini – Il Fazioso Liberale

Bersani sogna di andare avanti tornando indietro – Libertiamo

Il PD ha perso ogni rapporto con il Paese reale e teme il responso delle Urne – L’Occidentale

Bookmark and Share

Annunci
Explore posts in the same categories: Italia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: